Festeggiare venti anni di attività è un invidiabile traguardo ma anche un impegno per il futuro.
Senza cadere nella retorica del “come siamo stati bravi”, bisogna dare atto a tutti coloro che si sono impegnati nel corso degli anni di aver avuto costanza nella realizzazione di un progetto iniziato il 9.11.1999 quando Angelo Piazza ed altri, indicati nel verbale di costituzione, fondarono l’Associazione.

 

Associazione amici  della storia

 

Molto entusiasmo da parte dei partecipanti ma anche perplessità da parte di altri che vedevano in questa un mero tentativo di costituire un “piccolo regno” personale. Il tempo ha dato la giusta dimensione all’idea che avevano i promotori e ricompensato tutti coloro che si sono dedicati e tuttora si dedicano a dare contenuto a questo progetto che vuole valorizzare gli aspetti legati alla cultura locale, arte, letteratura, tradizioni, folclore, storia, lavoro, i cambiamenti sociali e industriali dei paesi in cui viviamo.

L’industrializzazione ha cambiato radicalmente la composizione della società e le sue abitudini, portando anche novità, innovazione, benessere, voglia di conoscere.
A partire da queste basi l’associazione ha dato vita ad una lunga serie di eventi sul territorio: mostre, concerti, gite, spettacoli, incontri con le scuole, raccolta e pubblicazioni di libri, conferenze sul territorio, articoli su persone che si sono impegnate nelle comunità locali, racconti sulla vita rurale e sui luoghi della Brianza, Pieve in bici, Ville Aperte, camminate nel verde. della rivista “La Curt” che raccoglie gli articoli degli appassionati di storia locale, una pubblicazione annuale per la conservazione e la valorizzazione di un patrimonio spesso sottovalutato e sconosciuto.

La sede dell’Associazione è nel Palazzo Laura Solera Mantegazza a Bernareggio, personaggio risorgimentale illustre per amor patrio ed cio di cui l’Associazione propose nel dicembre 1999 la titolazione proprio per dare una continuità ideale allo stabile che fu la prima sede del Municipio e delle scuole. Intendiamo proseguire sulla strada tracciata dai fondatori, verso il traguardo dei venticinque anni, ma tenendo presente anche i cambiamenti che la comunicazione ha avuto (internet, facebook) e che ci deve far rivolgere ad un pubblico con esigenze diverse; però resta intatto il fascino della carta stampata ed è per questo che il numero speciale de “La Curt”, in occasione dei nostri venti anni di vita, si presenta ricco di articoli a conferma di una vitalità che continua ad alimentare la voglia di conoscere e far conoscere.

 

Scarica il pdf